Italsoft S.r.l. Via Massimo D'Azeglio, 8 CAP 20900 Monza (MB)
039-328722
info@italsoft-mi.it
Partiva IVA/VAT 01134760097

Flasher-ATE

Flasher-ATE

Flasher-ATE è uno strumento perfetto per la creazione di un sistema di programmazione di grande capacità e modulare.
Si tratta di una soluzione costituita da una scheda principale di controllo dotata di porta Ethernet, USB e RS232 connessa a un massimo di 10 moduli di programmazione.
Ogni modulo di programmazione può essere configurato individualmente con un proprio firmware per il target.

Configurazione della comunicazione di rete

Al primo utilizzo Flasher-ATE può essere configurato per l’utilizzo in una LAN.

Con il tool J-Link Configurator (all’interno di questo pacchetto: https://www.segger.com/downloads/jlink/JLink_Windows.exe) è possibile identificare automaticamente l’indirizzo IP del programmatore acquisito tramite DHCP (abilitato per default in fabbrica). E’ anche possibile settare un indirizzo IP statico.

Tramite un qualsiasi internet browser è possibile connettersi all’indirizzo IP del programmatore per visualizzare statistiche sulla configurazione del programmatore.

Configurazione di Flasher-ATE tramite la utility software J-Flash

La utility software J-Flash può essere utilizzata per cofigurare ciascuno dei moduli di programmazione del Flasher-ATE, in modo del tutto indipendente.

Tramite l’interfaccia grafica di J-Flash si può creare un progetto personalizzando i parametri di produzione: il modello di CPU, il tipo di interfaccia da utilizzare (JTAG/SWD), la frequenza operativa della porta di debug, i tipi di flash da programmre (interna, esterna), il firmware da programmare, ecc.:

J-Flash.png

 

Scaricamento della configurazione all’interno delle memorie delle unità di programmazione

Tramite un FTP client è possibile connettersi al Flasher-ATE che mostrerà ciascun modulo di programmazione come una directory. Tale directory rappresenta lo spazio di memoria interno che può essere utilizzato per caricarci più file di configurazione:

ftp_config_web.png

Se si desidera, ad esempio, configurare il modulo 1, bisognerà caricare i file .dat e .cfg generati con J-Flash nella cartella virtuale MODULE.001.